Archivi categoria: Non solo libri

A Natale puoi…

…fare quello che non puoi fare mai / riprendere a giocare / riprendere a sognare / riprendere quel tempo / che rincorrevi tanto….

IMG_6293Proprio così. Per almeno un mese mi/vi concederò una tregua. Basta presentazioni, almeno fino al prossimo anno. Basta eventi, richieste, consigli, suggerimenti. Mi prenderò una bella pausa. Devo ricaricarmi e dedicare un po’ di tempo alla mia famiglia, che fino ad ora mi ha visto sfrecciare come una palla impazzita fuori e dentro casa.  Devo fermare su carta le idee per il nuovo romanzo, che sta prendendo vita dentro la mia testolina iper attiva. E poi tra poco sarà Natale. Io amo molto questo periodo dell’anno: le luci, l’atmosfera, le serate davanti al camino acceso. Si, lo so, c’è chi dirà che oramai il Natale è solo una trovata commerciale, che buoni dovremmo esserlo tutto l’anno e bla bla bla. Tanto cinismo io lo lascio fuori dalla porta. Voglio godermi questo momento magico: voglio addobbare l’albero mentre ascolto motivetti natalizi, voglio vedere gli occhioni spalancati dei bimbi davanti alle lucine accese, scrivere a penna i vecchi e dimenticati biglietti augurali agli amici più lontani.

IMG_6271Ho davvero bisogno di fermarmi. Scendere un attimo da questo treno in corsa e respirare l’aria fredda e pungente, camminare con il naso all’insù in attesa del primo fiocco di neve da sciogliere sulla lingua. Lasciare l’orologio sul comodino e prendere un caffè con gli amici, portare i bimbi a spasso per la città e prendere una bella cioccolata calda con tanta panna montata.

So che c’è un’altissima probabilità che questo mio desiderio sia solo un sogno ad occhi aperti: i bambini si ammaleranno, dovremo stare chiusi in casa tra moccoli e fazzoletti, i parenti si lamenteranno del pranzo di Natale, gli amici si dimenticheranno della tua esistenza e il tutto volerà via alla velocità della luce.

IMG_2117Bene. Lasciatemi sognare. Sto per scendere dal treno: il cappotto lungo e caldo, il cappuccio calato sulla fronte, la sciarpa lunga e svolazzante e un sorriso stampato sulle labbra. È così che andrò incontro ai prossimi giorni. È sappiate che non sono una che si scoraggia facilmente!

TANTI AUGURI!!!

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail