Non voltarti indietro – Linwood Barclay

Non Voltarti indietro - Linwood BarclayEd ecco la mia ultima lettura, un thriller letto tutto d’un fiato. Non conoscevo l’autore, ma sono rimasta piacevolmente colpita dalla sua scrittura scorrevole ed avvincente.
Il tutto inizia in una calda e assolata giornata d’estate, con una famiglia che decide di andare al Parco dei divertimenti. Suspence ed azione partono da subito, con la scomparsa della moglie e l’inizio di un’avventura intrigante, pericolosa e a volte al limite dell’incredibile.
Ottimo il ritmo e coinvolgente la storia: l’ho terminato in meno di due giorni, e questo è l’unico peccato!

È un caldo pomeriggio d’estate e, come promesso, David e Jan portano il loro figlio Ethan, di quattro anni, al parco dei divertimenti. Una giornata scacciapensieri, per staccare dai problemi quotidiani e godersi un po’ di tempo in famiglia. A un tratto però, il peggiore incubo di qualunque genitore si avvera. Jan si siede su un muretto solo per allacciarsi una scarpa, ma basta quell’attimo di distrazione perché Ethan scompaia nel nulla. I minuti che passano prima di scoprire che si trattava di un falso allarme sembrano eterni. Ma David ha appena il tempo di riprendersi dallo shock che un’altra scoperta lo sconvolge: questa volta è sua moglie a essere sparita. Da quel momento, la vita di David si trasforma in un incubo, anche perché, non essendoci traccia della donna nelle registrazioni delle telecamere di sicurezza, è su di lui che si concentrano i primi sospetti della polizia. Per dimostrare la propria innocenza e ritrovare Jan è costretto ad accantonare un delicato caso di tangenti che stava seguendo per conto del giornale locale. Ma scavando nella vita della moglie sono molte le cose di lei che scopre di ignorare. E se fosse proprio tra quei segreti che si annidano le risposte che cerca? Solo che ora David non è più così sicuro di volerle conoscere.”

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Iniziare un nuovo cammino ci spaventa, ma dopo ogni passo ci rendiamo conto di quanto fosse pericoloso rimanere fermi. Cit.