Archivi tag: Lipsia

Biografia

Sono nata a Imola 40 anni fa. Circa.
Mi sono diplomata in lingue e laureata in scienze politiche ad indirizzo internazionale all’Università di Bologna. Ho studiato un anno in Germania grazie a una borsa di studio Erasmus. Vivevo a Lipsia, nella ex Germania dell’Est, a pochi anni dalla caduta del Muro di Berlino, ed è stata una delle esperienze più belle, profonde, educative della mia vita. L’anno successivo sono tornata in questa mia patria adottiva per preparare la tesi sui campi di concentramento. Questa volta ho vissuto a Weimar, la città di Goethe, dal fascino immutabile e contagioso. Il campo di concentramento di Buchenwald, dove ho fatto parte delle ricerche, stride come unghie sulla lavagna vicino alla città. E proprio questi contrasti forti sono stati il cuore della mia tesi.
Non ho mai avuto le idee chiare su cosa fare da grande: quando mi sono iscritta a lingue volevo entrare in diplomazia, poi ho scoperto che sono caratterialmente tutto fuorché diplomatica e ho lasciato perdere. Ho fatto mille lavori, dalla campagna al commerciale estero, dall’operaia alla negoziante (ho avuto per otto anni un negozio di articoli di artigianato estero e complementi d’arredo, ed è il lavoro che mi è durato di più!). Nel frattempo sono diventata moglie e mamma e ancora, come direbbe mia madre, non ho messo la testa a posto.
Tre però sono le costanti che mi hanno accompagnato in tutti questi anni: la mia passione per i viaggi, per la lettura e per la scrittura. Ho visto un po’ di mondo e tante parti di Italia, che ho scelto come ambientazione per le mie storie. Leggo un po’ di tutto, anche se la mia passione sono i gialli e i thriller. Ho un armadio pieno di agende scritte a matita con racconti iniziati e spesso non finiti, che ora riguardo col timore che la matita pian piano scolorisca. Non credo vedranno mai la luce, ma sono una presenza incoraggiante e rassicurante.

12107090_10206910319989360_1961258094067999575_nDurante la mia seconda gravidanza ho scritto il mio primo romanzo, Una seconda occasione. Ricordo che era il mese di giugno del 2010, io ero spiaggiata nel letto a causa di una pancia enorme e anche dalla paura di partorire prima della data prevista per il cesareo. Così, computer appoggiato sul pancione (senza connessione internet! Cosa che aiuta molto la concentrazione, come ho avuto modo di appurare successivamente) ho scritto notte e giorno finché la storia non ha preso vita trascinandomi letteralmente con sé. Non pensavo ancora che avrei avuto il coraggio di farlo leggere a qualcuno che potesse pubblicarlo, ma durante l’estate, troppo afosa per i miei gusti e con un frugoletto vorace attaccato al seno, ho meditato. Ho fatto ricerche su internet, ho chiesto pareri, ho letto e riletto il manoscritto. Nel frattempo i mesi passavano ma, invece di scoraggiarmi, il desiderio che il sogno si avverasse prendeva sempre più consistenza. Tanto che mi sono decisa ad inviarlo alla Casa Editrice digitale Edizioni Esordienti Ebook. Che l’ha accettato in poco tempo. E nella primavera del 2012 l’ha pubblicato. Emozione pura, da togliere il fiato e pizzicare gli occhi di lacrime. Ed è iniziata l’avventura.

Noccioli di Ciliegie è stato pubblicato nel 2013 dalla stessa casa editrice: il mio secondo romanzo mi ha regalato moltissime soddisfazioni, rimanendo per molti mesi nella Top 100 di Amazon. Celeste era il mare è uscito nel 2014, pubblicato da Rizzoli per la collana Youfeel.  Il Principe Pirata, nato come racconto e arrivato tra i finalisti del concorso Salento in Love, è diventato un romanzo breve pubblicato con la casa editrice Emma Books nel 2015.

14 Giugno 2016: Sperling & Kupfer pubblica La Finestra sul Mare e segna l’esordio in libreria. Questo romanzo uscirà nel 2018 in Germania con il titolo Eine Liebe in Apulien.

Nel frattempo sono usciti alcuni racconti in diverse antologie. C’era una volta fa parte della prima antologia EWWA dal titolo E dopo Carosello tutti a nanna – Storie di donne e mamma Rai. Per la seconda Antologia, Italia: terra d’amori, arti e sapori ho scritto Profumo di casa. Dolci Sorprese è invece un racconto ambientato a Matera, edito da Emma Books. Anche questo fa parte di una antologia intitolata Voci a Matera. In ultimo, anche se non in ordine di tempo, è un racconto che ho scritto in collaborazione con altri scrittori della mia città per festeggiare i sessant’anni del nostro Autodromo. Il titolo è Negli occhi, nella pelle, nel cuore.

L’avventura procede, stay tuned!

image1 (1)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail