Una Seconda Occasione

imageRomanzo d’esordio pubblicato in formato digitale dalla Casa Editrice Edizioni Esordienti Ebook il 17 Aprile 2012, è una romanzo di narrativa femminile contemporanea ambientato in Maremma nel quale, accanto alla storia d’amore e al difficile rapporto tra genitori e figli, si parla di cavalli e ippoterapia.

Sinossi

A volte, la vita offre una seconda occasione per amare, per essere felici: basta crederci e non avere paura, anche se non mancano mai gli ostacoli.
Greta, una giovane donna ventottenne, esce da un’esperienza dolorosa che continua a portarsi nel cuore, tuttavia non si lascia abbattere: lavora per non rinunciare alla casa dei suoi sogni, fa progetti professionali, per mettere a frutto la sua laurea in psicologia e, al contempo, la sua passione per i cavalli, ed aspetta la sua seconda occasione.
Anche Ian, un noto attore, ormai over 50, cerca una nuova possibilità, dopo la morte della moglie e una vita con pochi punti di riferimento, ma soprattutto vuole ricostruire il rapporto con Kevin, il figlio adolescente.
I rapporti umani, però, non sono mai facili, e la vita à piena di insidie.
Con stile leggero e piacevole, questo romanzo, ambientato in Maremma, affronta temi di grande rilievo, come il rapporto genitori-figli e tra persone di età diversa, il confronto tra diversi stili e visioni della vita e, in definitiva, il significato della parola “amore” nel senso più ampio e completo del termine.

Incipit

La nebbia era soffice e densa, e l’avvolgeva in un abbraccio vellutato. Che strana sensazione: era piacevole lasciarsi cullare, ma c’era qualcosa che non tornava. La nebbia sembrava asciutta. All’improvviso quella che prima era una carezza candida divenne una morsa: sentiva male dappertutto, e più il dolore aumentava più la nebbia si diradava. Cosa stava succedendo? Il sogno stava per trasformarsi in un incubo. Eppure il dolore era sempre più reale, così come il pulsare martellante nella testa. Greta si stava spaventando. “Ehi, va tutto bene” sussurrò una voce alla sua sinistra. Lo sconosciuto posò una mano sulla sua, stretta a pugno. Ora la nebbia si era dissolta, e la realtà era una stanza d’ospedale, con le pareti azzurrine e l’odore tipico e fastidioso di disinfettanti e malattie. “Puoi sentirmi?” la voce dell’uomo seduto accanto al letto era carica d’ansia. Lei girò il capo verso quel suono e, nonostante il mal di testa, non riuscì a non pensare che quelli fossero gli occhi più azzurri che avesse mai visto. “Cosa è successo?” domandò con un filo di voce. “Sei caduta da cavallo. Ricordi?” La sua espressione confusa e smarrita diceva il contrario.

 

Recensione

E’ un romanzo profondamente romantico, l’ideale per gli spiriti sognatori. Scritto, tuttavia, in uno stile sempre attento e sorvegliato che non cade mai nell’eccesso e nel troppo zuccheroso. E’ l’amore il fulcro, ma un amore analizzato in tutte le sue accezioni: tra un uomo e una donna, tra genitori e figli, e anche, per certi versi, l’amore inteso come la capacità di amare se stessi, di credere in se stessi. Di avere la forza di lottare sempre, davanti a qualsiasi ostacolo, per realizzare il proprio sogno. Un intreccio avvincente, appassionante e ben scritto dominato da un solare e positivo ottimismo.

http://www.edizioniesordienti.com/rosa-ed-erotici/105-una-seconda-occasione.html

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *