Archivi tag: in evidenza

Ricomincio dal mare.

Riapro questo mio diario di viaggio dopo un anno di silenzio. Era da un po’ che ci pensavo, ma sono sincera: se non fossi stata costretta da motivi burocratici non so quanto ancora avrei rimandato.  Anche la mia cara amica webmaster ormai si è rassegnata: le sonore bacchettate iniziali ormai sono solo un vago ricordo!

È stato un anno surreale, inimmaginabile, doloroso e sfiancante. Se adesso mi guardo indietro la prima sensazione è che tutto sia rimasto cristallizzato, non vissuto. Proprio in questi giorni dello scorso anno le scuole chiudevano per timore dei contagi. Nessuno sapeva che non avrebbero più riaperto. Nessuno immaginava le settimane di silenzio, timori, respiri trattenuti. Dopo 365 giorni siamo quasi nella medesima situazione: in più siamo frustrati, stanchi, cinici e rassegnati.

L’11 febbraio 2020 usciva il mio romanzo Esprimi un Desiderio. Un libro che ho amato scrivere e al quale avevano creduto tutti coloro che avevano collaborato con me. Il programma di presentazioni in giro per l’Italia era fitto e stimolante. Tutto è stato messo in attesa. Poi dimenticato. Per fortuna libraie e lettrici sono state fantastiche, e dopo un anno il romanzo è andato in ristampa. Ma a me continua a mancare qualcosa. Non averlo potuto accompagnare nei suoi primi passi, non potermi confrontare con le persone sui temi trattati, non essermene presa cura come avrei voluto. Il vuoto è pesante come il rimpianto.

In questi lunghi mesi non ho scritto. La vita quotidiana ha preteso un impegno totalizzante e, dopo aver scalpitato a lungo di fronte alla pagina bianca, mi sono arresa. Non era il tempo giusto, avevo bisogno di ritrovarmi. E di riappropriarmi dei miei spazi. Poi è arrivata la proposta per un nuovo progetto: un vero fulmine a ciel sereno, una sfida totalmente differente dai miei romanzi. Non posso dire molto di più, se non che è un’avventura emozionante, che mi consente di conoscere persone straordinarie.  Al momento è tutto quello di cui ho bisogno. Perché questi ultimi mesi hanno portato a galla una povertà d’animo e di raziocinio terribili, e mi serviva incontrare di nuovo qualcuno che conoscesse l’umanità, la sensibilità e l’umiltà. Non tutto è perduto!

Last but not least, io che ho la montagna nel cuore, questa volta ho avuto bisogno di ripartire dal mare. Il primo passo è sempre il più difficile, ma ora che il viaggio è iniziato sento l’energia lambirmi come le onde fanno con i ciottoli sulla riva. È una bellissima sensazione.

Facebooktwitterpinterestmail