Archivi tag: #villanoviani

Forum Cornelii: la mia città.

L’abitudine ci rende ciechi: questo mi sono detta la prima volta che, attraverso gli occhi di visitatori venuti da fuori, ho notato la bellezza della mia cittadina. Il fascino solido ed elegante della Rocca Sforzesca, che racchiude la storia della temeraria Caterina Sforza. Il centro storico attraversato dalla via Emilia, chiamata così perché nel 189 a.C il console Marco Emilio Lepido fece pavimentare l’antico tracciato etrusco che collegava Velzna (Bologna) ad Arimna (Rimini). Sembra risalga a quel periodo la nascita del primo vero nucleo urbano, creato come colonia al servizio della via consolare.

Ho scoperto in modo più prosaico il nome antico di Imola. La prima volta che ho sentito pronunciare la parola Forum Cornelii si stava decidendo il ristorante nel quale andare a cenare. Ho apprezzato molto la scelta (e anche la cena) del nome, perché così gli ignoranti come me, o almeno quelli dotati di un briciolo di curiosità, possono imparare qualcosa in più del luogo in cui vivono.

Da lì a cercare di approfondire l’argomento il passo è stato breve. Ho scoperto che Imola ha origini antichissime, risalenti all’epoca villanoviana (900 a.C.), che rappresenta la fase più antica della civiltà etrusca. Chissà come vivevano quelle popolazioni in capanne di legno e argilla, come trascorrevano le giornate, come interagivano tra loro. Sarebbe interessante poter avere più elementi di quel periodo, così da intessere una bella storia.

Mi chiedono spesso se mi piacerebbe scrivere altri romanzi storici, dopo il mio unico, modesto, tentativo. Ricordo di essermi divertita molto a studiare il periodo tra il 1400 e il 1500 in Puglia, che faceva parte del Regno di Napoli, e di avere incominciato ad amare la storia come mai prima.

Non escludo, in futuro, di cimentarmi in altri romanzi ambientati in epoche lontane (sono sempre stata affascinata dal Medioevo nella sua interezza) ma l’età del ferro mi sembra davvero una sfida ardua.

Ciò non toglie che continuerò ad approfondire la storia di Forum Cornelii, usandola come scusa per andare a spulciare vecchi tomi nella nostra bellissima Biblioteca. E sfrutterò le scoperte per intrattenere gli amici a cena (ebbene sì, cenare in compagnia è una delle mie passioni!). Ieri sera, per esempio, ricordavo che il nostro patrono, San Cassiano, è un martire molto conosciuto al quale sono state dedicate chiese in tante città, tra cui Bressanone e Perca. Che coincidenza affascinante che la città in cui vivo, e la valle dove vorrei vivere, siano accomunate anche da un martire!

Alla prossima puntata!

Facebooktwittergoogle_pluspinterestmail